Oriana Sabatini: “Dybala? Non sapevo chi fosse, mi ha scritto su Whatsapp e mi ha chiesto…”

Oriana Sabatini: “Dybala? Non sapevo chi fosse, mi ha scritto su Whatsapp e mi ha chiesto…”

La cantante argentina ha raccontato come è nata la sua relazione con il giocatore della Juventus

di Redazione Golssip

Oriana Sabatini e Paulo Dybala si sono incontrati a metà del 2017. Oriana Sabatini ha raccontato alla rivista argentina Gente come è nata la loro storia. Per la precisione con un messaggio su WhatsApp. La cantante argentina racconta di aver ricevuto questo messaggio ”da un numero sconosciuto, che dice: “ Vorrei invitarti fuori ”. “E chi è questo??”, pensa. Va da suo padre e gli chiede: “Papà, chi è Paulo Dybala?”. Il padre ride e fa le sue indagini. Oriana ha le idee chiare sull’amore: “I principi azzurri non esistono. Neanche il fidanzato perfetto. L’unico uomo perfetto è e sarà mio padre, perché mi amerà sempre incondizionatamente e senza farmi del male. Quel rispetto, la fiducia e la considerazione dei propri spazi sono le chiavi per una relazione sana. E la connessione spirituale è fondamentale. ”

I timori di Oriana: “Ho avuto pregiudizi con questa storia. Temevo che la gente avrebbe pensato: “È interessata a lui per questa o quella cosa”. O che da quel momento in poi – essendo Paulo mega noto – mi stesse solo chiedendo di uscire, magari per divertirsi o offuscare il mio profilo professionale. Cosa ho risposto al messaggio whatsapp? E come faccio a sapere che sei davvero tu?” Lui rispose: “Se vuoi, ti chiamo.” Gli ho detto: “Mandami un messaggio vocale. Cerco su YouTube una tua intervista e controllo.”

Il giocatore della Juventus ha poi proposto: “Sono in visita (in Argentina) e voglio vedere i miei amici. Cosa ne pensi se invito i tuoi amici? ” Iniziò così una serie di cene. “Abbiamo riso molto. Abbiamo raggiunto un’intesa così forte che siamo ancora legati in una singola chat “, racconta Oriana. “Io e Paulo siamo visti molto raramente. A quel tempo ognuno era in un’altra fase della vita. Doveva tornare in Italia e io lavorare sodo con la musica. Abbiamo smesso di parlare per un paio di mesi, sapendo che c’era qualcosa che avevamo lasciato in sospeso. Ho avuto una bella impressione di lui: così gentiluomo, così educato, così attento…  Sono sedotta dall’uomo che sa prendersi cura di me. Chiunque mi faccia sentire sicura, protetta e rispettata, ha già conquistato il mio cuore. ”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy