Golssip
I migliori video scelti dal nostro canale

social

Montano-Belli, scontro in diretta al GF. Lo sportivo: “Non chiedo scusa a te ma…”

Getty Images

L'olimpionico e l'attore si sono ritrovati faccia a faccia nella puntata del venerdì dopo le discussioni degli ultimi giorni

prov

Nell'ultima puntata del Grande Fratello Vip è arrivato in confronto tra Alex Belli e Aldo Montano. I due, molto amici nelle prime puntate del programma, sono arrivati allo scontro. L'attore ha provocato la reazione dello sportivo facendo capire - nel confessionale o con gli altri inquilini e mai in maniera diretta - di ritenere lo sportivo falso e incapace di prendere posizione. Le sue parole sono arrivate alle orecchie di Montano solo quando il GF Vip gliele ha rivelate con delle clip in diretta. Belli era arrivato a dire quelle cose dopo che gli era stato riferito che Montano di lui pensa stia recitando nel programma. Dopo la penultima serata tra i due c'è stato uno scontro molto duro: sono arrivati quasi alle mani, poi hanno smesso di parlarsi. Uno ha aspettato le scuse dell'altro che non sono mai arrivate.

 Getty Images

Signorini ha chiesto un confronto in prima serata e anche in questo caso i due sono finiti a parlare 'faccia a faccia'. Montano ha innanzitutto voluto chiedere scusa alla sua famiglia, al pubblico e al programma. "Sono ancora storto", ha esordito l'olimpionico. "Devi chiedere scusa a me", è andato al dunque l'attore. "No - la risposta di Montano - sei tu che devi chiedere scusa a me. Aspetto le tue scuse. Sei tu che in una notte, da ubriaco, hai qualcosa da dire su di me e non ti comporti da sportivo. Se lo fossi stato non saresti andato in confessionale a dire determinate cose (non è ancora venuto fuori Montano, mai presa una posizione, ora lo aspetto, il senso.ndr). Eri ubriaco fradicio ma il giorno dopo venivi da me a parlarne prima che io quelle cose le sentissi in puntata attraverso il programma".

A quel punto Montano si è già avvicinato all'attore che lo sfiora. "Non mettermi le mani addosso, altrimenti lo faccio anche io", i due sono viso a viso. "Ritorna sul bollino", dice Belli. Lo sportivo fa un passo indietro e ricomincia il suo discorso.

"La mattina dovevi dirmi quello che pensavi, ma avevi già fatto quel confessionale. Se tu non l'avessi fatto e fossi venuto direttamente da me non sarebbe successo nulla. Da uomo leale non vai in confessionale a dire certe cose, da ubriaco, da uomo sopra le righe. Con una cosa fatta in un modo teatrale e pure male. Ti sembrava di essere Johnny Depp a confessare chissà cosa. Quella confessione, fatta in quel modo la dovevi fare con me al mattino", sottolinea ancora Aldo. Belli prova a fermarlo: "Fermati un attimo, tu hai tirato fuori l'uomo adesso...". "Io ho due palle così. Ho detto di te che sei il lecchino della Ricciarelli? Di tutti lo sei evidentemente. Anche io ho una buona parola per tutti ma poi non tiro fuori queste cose qua. Siamo partiti come i tre moschettieri per vederti dire certe cose in confessionale. Io sono la parte offesa", urla Montano.

"Sono io la parte offesa - replica Belli - quando vengo a sapere da una persona (Gianmaria.ndr) che tu hai detto alle mie spalle che sono falso e ipocrita ho preso una tranvata. In confessionale non ho detto niente di male e là siamo chiamati a rispondere". "Ma non vai in confessionale - ribadisce Montano - la mattina dopo me lo dici. Non sei il servo del Grande Fratello. E hai la coda di paglia".

"Ma tu il giorno dopo - ha continuato l'ex protagonista di Cento Vetrine - hai confermato tutto. Mi hai detto che sono il lecchino della Ricciarelli e la mattina ti alzi con lo sguardo infuocato che volevi darmi uno schiaffo in faccia. Lì non si è visto".

"Certo - arriva la rabbia di Montano - perché nello sport non si dice ciao il mattino dopo alla persona che hai pugnalato alle spalle la sera prima". "Vuol dire che hai la coda di paglia. Tu che professi fair play, hai aspettato la diretta di questa sera per chiedere scusa. Anzi, hai chiesto scusa al pubblico e non a me. Finalmente sei uscito fuori, ecco l'uomo che è venuto fuori", insiste Belli. "Ma sei tu che devi chiedere scusa a me, oh. Te la sei cantata e suonata. Eri ubriaco, andavi a dormire. Uomo dici a me? Comincia a trattare bene tua moglie", urla Montano riferendosi alla complicità di Belli con Soleil Stasi.

Poi aggiunge: "Io chiedo scusa a pubblico, programma e alla mia famiglia soprattutto e chiedo scusa a te, Alex, per il martedì mattina. Ma non del resto. Non sono io che mi sono svegliato dicendo 'ciao man', dopo la lite della sera precedente". "Io gli chiedo scusa per i toni del confessionale - spiega Belli - e glielo avevo anche già detto. Gli voglio bene e sono il suo primo fan, ho il cuore spezzato visto che in questa settimana siamo stati lontani".

Ma Montano non ci crede. E non sembra essere finita qua. I due si danno la mano in un secondo momento della serata. Belli la porge a Montano, Montano accetta, ma poi l'attore aggiunge: "Questo è fair play, dovresti insegnarmelo tu". "Fair play è quando dai la mano all'avversario dopo aver combattuto in un certo modo", ribadisce lo schermidore.

Il conduttore del programma, Signorini, commenta la scena: "Alex bel gesto quello di dare la mano ad Aldo. Ma non si dice 'il fair play dovresti insegnarmelo tu, non si fa così. Hai toppato". Lo sportivo fa capire di non ritenere più Belli un amico e a fine puntata lo manda in nomination.

(Fonte: Mediaset)

tutte le notizie di