Ekroth: “Pronta per esordire come Ibra. Alla Juve? Fu uno shock, ora penso alla Roma”

Ekroth: “Pronta per esordire come Ibra. Alla Juve? Fu uno shock, ora penso alla Roma”

La giocatrice svedese pronta per affrontare il Milan con la maglia della Roma

di Redazione Golssip

In un’intervista a Sportbladet rilasciata in questi giorni da Petronella Ekroth si è parlato molto della sua nuova sfida con la Roma femminile. La giocatrice ha firmato un contratto per una stagione. La Roma aveva bisogno di un difensore centrale dopo gli infortuni e la scelta è ricaduta sulla giocatrice svedese, che nello scorso anno ha vestito la maglia della Juventus. “È andato tutto velocemente, non l’ho ancora realizzato, ma ora mi sento a posto. Ho una bella sensazione”. Petronella Ekroth  avrebbe potuto scegliere  tra altri club in Francia, Spagna e Svezia. E in tanti si sono chiesti perché abbia deciso di tornare in Italia dopo l’esperienza non totalmente positiva con la società bianconera. La Ekroth aveva infatti raccontato di essersi sentita in prigione. “Questa è una buona domanda. Ci ho pensato molte volte. L’ultima volta che sono stata qui, ho sentito che con l’Italia era finita. Sono stata a casa in autunno. Anche se è stata dura, è stata una bella esperienza che mi ha aiutato a crescere. Se sono più preparata? Allora è stato un grande cambiamento e uno shock. Con quell’esperienza nel mio bagaglio sono ora completamente diversa e mentalmente preparata: so cosa aspettarmi. Le prime impressioni della Roma? In realtà sembra molto meglio di quanto pensassi. È fantastico e voglio che l’attenzione sia rivolta alla Roma adesso. Non ero in campo quando abbiamo incontrato la Roma con la Juventus l’anno scorso”. Petronella si è allenata nelle vacanze natalizie ed è pronta per esordire contro il Milan: “Come Zlatan Ibrahimovic? Esattamente (ride). Mi sento pronta. Il lavoro con la trasmissione di Viasat? Avremo contatti in primavera e forse troveremo qualche opportunità di lavoro se avrò tempo libero e se tornerò a casa, dice Petronella. Ci si sente bene qui (a Roma) vediamo se può aprire qualcosa”. Per il futuro c’è tempo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy