Wanda: “Icardi non è geloso, ha buon occhio. Io al GF? Mi verrebbe voglia di fare l’amore…”

Wanda: “Icardi non è geloso, ha buon occhio. Io al GF? Mi verrebbe voglia di fare l’amore…”

Le parole della moglie del calciatore argentino e opinionista al Grande Fratello Vip di quest’anno

di DanViti, @DanViti

Wanda, nella Casa del Grande fratello non entrerebbe mai. Il motivo? A spiegarlo è proprio la showgirl argentina nella lunga intervista concessa a ‘Chi’: «Il fatto è che viene voglia di fare l’amore – all’Isola no, perché hai fame, me l’ha detto una ex naufraga, ma nella Casa sì – e io non potrei. O dovrei scappare. Cerco di essere sempre ironica, anche se per il Gf volevo mostrarmi un po’ diversa: è la prima serata, uno show, metto abiti aderenti, colorati, per il tailleur c’è sempre tempo»

E quando suo marito la vede vestita di rete che dice?
«Gli mando sempre la foto della mise scelta e se non gli piace la rivedo perché lui ha un buon occhio. E il suo giudizio è importante, non è geloso, se mi dice “non metterlo” è perché mi sta male».

In ogni caso lei con il Gf, rispetto a Icardi, altro che fare un passo indietro. O no?
«Sì, è un’esperienza importantissima, è un mio inizio. E Mauro è un uomo che mi valorizza, fra noi non c’è il passo avanti o il passo indietro, c’è il passo doppio: a volte è il suo momento, lui fa le partite o c’è un evento, a volte il mio».

Intanto siamo a metà dell’avventura: ci fa un primo bilancio della sua partecipazione come opinionista al reality?
«Ha superato tutte le mie aspettative, è una trasmissione dove c’è un po’ di tutto, siamo riusciti ad avere anche una storia d’amore, quella fra Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro. All’inizio, guardando il gruppo, non ci credevo proprio… E poi con Pupo e con Alfonso c’è un forte senso del gruppo. Signorini è alla sua prima conduzione e, se ci penso, è pazzesco».

Voi tre avete una chat segretissima. Che cosa vi scrivete?
«Di tutto, soprattutto è una chat di produzione. Pupo era rimasto a New York, poi bloccato a Londra…».

Vabbè, la logistica, ma qualche perla non ce la regala?
«Vediamo… Ah sì, allora, venerdì ho incontrato sul treno Elisa De Panicis (concorrente del GfVip eliminata, ndr), mi ha fatto vedere una sua foto con Denver. Ed era proprio San Valentino, le ho consigliato di postarla e poi l’ho raccontato in chat».

Ha inzigato!
«Io? Sono tremenda».

E ci vede lunghissimo.
«Non so se è per tutto quello che ho vissuto o magari perché sono mamma di cinque bambini, o è il segno, noi del Sagittario dicono… Ma, alla fine, vengono tutti da me, soprattutto se ci sono problemi di coppia. Anche mia mamma se ha un problema di cuore chiama me, che voglio dire…».

A proposito di famiglia, la guardano in famiglia?
«Più che guardarmi, mi aiutano. Sembrava tutto facile, ma quando è iniziato il programma… Con la trasmissione viaggio da Milano a Parigi a Roma, non è semplice: mi danno una mano tutti, soprattutto i figli».

In che senso i figli?
«Per esempio, giorni fa c’è stato uno spettacolo a scuola di uno dei miei bimbi che si esibiva. Io non sono potuta andare, è stata la prima volta, allora sono andati tutti, i fratellini e le sorelline, hanno fatto famiglia loro, ecco».

E adesso, per esempio, dove sono?
«Sono tutti a Parigi con Mauro».

E questa benedetta tata l’ha presa finalmente?
«In realtà è arrivato il nonno, il papà di Mauro, e ci dà una mano. Alla fine mi rendo conto che per fare quello che faccio come mamma, devo chiedere aiuto a dieci persone (ride, ndr) e poi…».

E poi?
«E poi, come è evidente, le serate del GfVip sono due alla settimana!»

Sì, il lavoro è raddoppiato, in effetti.
«E il primo pensiero è stato: “Come faccio a dirlo a Mauro?”. Per lui era già tantissimo una volta alla settimana sapendo che dovevo muovermi su tre città. Mi sono detta: “Adesso mi lascia”».

Alla fine, come gliel’ha detto?
«Ah no, non l’ho detto e penso che non si sia reso conto del tutto».

Era da un po’ che non aveva impegni così, come si ritrova dopo anni dove ha fatto soprattutto la mamma?
«Mi piace il mio spazio di lavoro e mi sono accorta che mi mancava, è quello che mi piace fare da quando avevo cinque anni: ho iniziato sfilando da piccola alla fashion week di Buenos Aires, prima sfilata mano nella mano con Valeria Mazza».

Qualche senso di colpa?
«In realtà il tempo dei pannolini e dei biberon è passato. Adesso vivo altre emozioni».

Per esempio?
«Mia figlia Francesca, che ha cinque anni, parteciperà alla sua prima fashion week a Milano. Sarà sulla passerella di Elisabetta Franchi. Pensi con che occhi la vedrò, visto che quelli sono stati anche i miei esordi».

Senta, Wanda, lei in una puntata ha detto che deve lavorare per i suoi figli. Ora è anche sposata a uno dei calciatori più quotati del mondo: le due cose, dichiarazioni e fatti, non stonano un po’?
«Guardi, sono convinta che si insegni tutto con l’esempio e nulla con le parole. Il mio desiderio è che i miei figli abbiano una carriera, un lavoro, un’indipendenza. Da grandi dovranno rispettare il denaro e per farlo devono sapere quanto costa averlo. È vero, sono sposata da sette anni con Mauro, guadagno bene, anche come sua manager, siamo in comunione dei beni… Ma io mi sveglio anche alle quattro della mattina per una campagna pubblicitaria. E Mauro mi dice: “Non ci credo”. A me, a fronte di tutto quello che è successo nella vita, viene difficile dire di no a una proposta di lavoro, ho vissuto altri anni e altri tempi».

Suo padre ultimamente non è stato tenero con lei proprio in questo senso. Ha detto che lei sta con Mauro solo per il suo denaro.
«È una storia molto lunga: mio padre, quando ero ancora sposata con Maxi (Lopez, ndr), cercava di fare affari con lui. E anche con me, a volte. Ed era sempre in perdita, ma io facevo finta di niente, minimizzavo perché cercavo di aiutarlo. Quando poi il mio matrimonio è andato in pezzi, lui si è messo dalla parte di Maxi. Papà sa benissimo che quando sono tornata in Argentina avevo le mie cose, le mie case, avevo ritrovato una trasmissione quotidiana in tv ed ero felice. E c’era quando ho cominciato a frequentare Mauro. Io, allora, non stavo uscendo con un uomo brutto o antipatico… Mauro è meraviglioso. Da allora, però, se papà può dire qualcosa contro di noi, lo fa. Difende il mio ex marito ed è l’ultimo rimasto, visto che, per esempio, sono due anni che Maxi non paga gli alimenti ai figli (io, per me, non ho chiesto niente). Papà, comunque, non lo vedo più, come si può parlare male della propria figlia? Mauro conosce tutta la storia e a volte non concepisce tanta cattiveria. Per il resto della mia famiglia, comunque, io sono un orgoglio».

Fra poco (oggi, ndr) sarà il compleanno del suo Maurito…
«Sì, faremo una festa con tutti gli amici, in un locale a Parigi. Il party sarà giovedì; venerdì rientrerò con tutti e cinque i bambini (sabato c’è la sfilata di Francesca). Magari li porto in diretta, Pupo e Alfonso mi daranno una mano». O abbandoneranno la chat…

A margine, ha poi aggiunto: “Non mi sarei mai aspettata un matrimonio come quello che ho adesso, con un uomo come Mauro, di avere altri figli, un lavoro così… La vita fa mille giri, domani non so come sarò fisicamente o emotivamente, ma so anche che se non avessi sofferto non sarei consapevole della mia felicità. Certo, un divorzio è tremendo, ma non sono una vittima. E nella vita c’è sempre altro. Allora, non soltanto conta vivere gli anni migliori, ma anche e soprattutto sapere che li stai vivendo». 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy