Michela Persico: “Da juventina al Processo? Sto molto attenta, finora nessuno mi ha…”

Michela Persico: “Da juventina al Processo? Sto molto attenta, finora nessuno mi ha…”

La fidanzata di Daniele Rugani ha parlato dei suoi progetti lavorativi e di quelli privati, nella nuova casa a Torino

di Redazione Golssip

Michela Persico, fidanzata di Daniele Rugani, ha raccontato i suoi progetti alla rivista Sono: “Abbiamo preso casa in centro a Torino, una tutta nostra: fino a oggi siamo stati nel primo appartamento che Daniele aveva affittato appena arrivato alla Juventus. Il Processo? Raccolgo un testimone molto importante però devo dire che il calcio è una mia passione e quindi mi riesce naturale parlarne. Non credo che sia facile, intendiamoci, però è stimolante, mi piace molto. Cerco anche di imparare, giorno per giorno, da chi ne sa più di me. Biscardi? Parliamo di un professionista che ha fatto la storia, e per me è una grande soddisfazione personale. Da figure così si può solo imparare: un esempio è saper leggerezza notizia, che cambia in base a come la si legge. Lui le rendeva semplici senza renderle banali, ma andando in profondità. Le difficoltà? Tenere la scena tra persone molto preparate, ospiti che vogliono prevalere uno sull’altro… Questi aspetti vanno oltre quelli tecnici. Insomma, cerco di migliorare di puntata in puntata.”

Come fai da juventina a stare al di sopra delle parti?La professionalità viene prima di tutto e se non sei imparziale rischi di essere poco credibile. Sto molto attenta, per il momento nessuno mi ha criticato.”

Rugani poco social: “Daniele è antisociale, è molto riservato. Anche a me piace la riservatezza nella coppia, perché se uno è felice non ha bisogno di farlo sapere a tutti. Però per il lavoro che faccio, la mia età e l’epoca in cui vivo mi piace condividere le esperienze con chi mi segue. Siamo uguali nella semplicità, siamo sempre disponibili con tutti. Voglia di famiglia? Assolutamente sì. Se ci sentiamo quando lui è in trasferta? Sempre, tutto il giorno tranne quando deve riposare. Abbiamo bisogno di sentirci sempre anche prima delle partite o per condividere delle emozioni. Dopo la partita aspetto a sentire che aria tira, cosa mi dice lui, dipende dal suo umore, devo stare molto attenta nei giudizi! Regali dalle trasferte? No, bisogna considerare che i giocatori non vanno a fare i turisti, giocano e ritorno subito. I suoi regali preferiti sono gli animali, ma speriamo che sia finita qua altrimenti in casa facciamo una fattoria. Abbiamo tre gatti e un cane: un carboncino top e tre gatti persiani.”

Casa nuova: “Io amo il verde ma adesso, per le nostre esigenze, abbiamo pensato fosse più funzionale stare in città. Magari in futuro sceglieremo diversamente, una zona più tranquilla. Bambini? Diciamo che c’è tempo, per ora stiamo molto bene così. Casa? Noi la viviamo tantissimo. Ci piace stare sul divano a guardare dei bei film, amiamo arredarla insieme… insomma adoriamo viverla… naturalmente insieme ai nostri animali!”

(Sono)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy