Il ritorno di Bale in Premier riporta a galla i problemi con la famiglia della moglie: droga e frodi

Il giocatore gallese ha tagliato i ponti con la famiglia di Emma Rhys-Jones

di Redazione Golssip

Ritorna nel club dove ha ottenuto i primi riconoscimenti internazionali e in cui è stato indubbiamente felice, ma al suo ritorno in Premier League Gareth Bale dovrà fare i conti con i gravi problemi familiari che hanno portato ad una rottura tra il calciatore e i suoceri. Si tratta dei genitori di sua moglie, Emma Rhys-Jones, invischiati in problemi di droga e di frodi. Il giocatore gallese è un uomo tranquillo, che difende la sua vita privata e che cerca la riservatezza per la sua famiglia.

Bale è stato addirittura costretto ad assumere la sicurezza 24 ore su 24 per evitare possibili rappresaglie contro la sua famiglia dopo le minacce dei nemici della famiglia della moglie. Tale era la sua paura che ha deciso di rompere con loro e ha persino impedito loro di essere presenti al matrimonio che ha celebrato l’anno scorso. Martin Rhys-Jones, padre di sua moglie, e i nonni  che si sono presi cura di lei quando era bambina, non erano nella lista per le nozze.

Proprio i nonni, John ed Eva, rispettivamente di 83 e 88 anni, sono stati coinvolti in un misterioso traffico di droga nel 2016 quando una valigia con più di 800.000 euro di cocaina e contanti è scomparsa dalla loro casa. In quella che era presumibilmente una resa dei conti, la loro auto è stata data alle fiamme, insieme a quella della zia di Emma, ​​Annabella Williams. Anche un altro zio della moglie di Bale, Graham McMurray, ha avuto a che fare con la giustizia: nel suo caso erano stati trovati 70.000 euro nascosti nel camino di casa.

Ma senza dubbio, uno dei problemi che ha causato più danni alla famiglia è la prigionia di Martin, il padre di Emma. Una condanna per una truffa di 2,4 milioni di euro lo ha tenuto in carcere per quattro anni. Quando è uscito ed era pronto per andare al matrimonio, ha discusso con sua figlia per l’ospite che avrebbe voluto portare: Alina Baranova, una fioraia russa di 31 anni con cui aveva una relazione. Per finire, quando è nato il piccolo Axel ha pubblicato una foto del bambino sui social media anche se Bale ed Emma avevano chiesto di mantenerla privata.

“Lo amo, Emma e i miei tre bellissimi pronipoti”, ha spiegato il nonno di Emma a The Sun. “Ci sono state alcune difficoltà per noi come famiglia, ma è un ricordo del passato. Abbiamo parlato e ora stiamo bene. Non ho dubbi che sarà un successo per il Tottenham, e io e Eva non vediamo l’ora di vedere lui ed Emma non appena le regole Covid lo consentiranno. Sono sicuro che torneranno in Galles regolarmente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy