Ambra racconta il dramma della bulimia: “Mi dicevano che ero rifatta, posso dire che…”

La compagna di Massimiliano Allegri ha appena pubblicato un libro che parla di lei

di Redazione Golssip

Ambra Angiolini si è raccontata in un libro molto coraggioso. La compagna di Massimiliano Allegri ha partecipato a Le Iene e parlato del disturbo alimentare che l’ha oppressa durante l’adolescenza: «Con la bulimia ci si deforma. Mi dicevano ‘rifattona’, ma in realtà non ero rifatta, ero piena di succhi gastrici impazziti. Che differenza c’è tra bulimia e anoressia? In una direzione si mangia tantissimo e poi si cerca di procurarsi il vomito. Nell’altra si smette di avere a che fare con il nutrimento. Avevo preso spunto da un film, aveva a che fare con questa modella che mangiava nervosamente delle cose e poi inspiegabilmente andava dritta in un bagno e vomitava. Io me la sono ricordata quando la mia testa ha avuto bisogno di un modo per cominciare”. 

Instagram

“Non c’entra niente la bellezza, poi qualcuno ha deciso che era la malattia di chi voleva essere magra. Posso dire che è una stronzata? Quando ho capito di avere bisogno di aiuto? Quando ho capito che il mio unico specchio era l’acquetta del water», ha concluso Ambra.

Getty Image

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy