Simona Ventura: “La vicenda di Niccolò un segnale”, il figlio: “Ho pensato che non…”

Simona Ventura: “La vicenda di Niccolò un segnale”, il figlio: “Ho pensato che non…”

Le parole della conduttrice televisiva e del figlio a Verissimo

di Redazione Golssip

Simona Ventura e il figlio Niccolò Bettarini hanno parlato dell’episodio di accoltellamento negli studi di Verissimo:«Da pochi mesi a questa parte vivo le esperienze della vita e di lavoro con un’altra percezione. Abbiamo vissuto questa cosa come un grande segnale, come a dirci che i valori sono altri. Dentro di me sentivo che non poteva essere così grave come stavo leggendo sui giornali. Il mio compagno Gerò è corso in ospedale prima di me, e tutti si sono prodigati per starmi vicino, a partire dalle istituzioni e dal sindaco di Milano. Adesso ci aspetta una nuova vita con nuovi colori. Sono cattolica, ma anche molto fatalista, credo che per ognuno di noi ci sia un destino già scritto. Tenerli a casa non seve a nulla. Certamente Niccolo’ adesso è contento di questa nuova vita e spero che la veda da una prospettiva differente».

Niccolò Bettarini è tornato sull’aggressione subita, le coltellate e la paura: «Penso sia normale avere paura in certi momenti e mentre mi portavano in ospedale, continuavo a ripetermi che non potevo e non volevo morire in quel modo. Chi ha sofferto di più è stata la mia famiglia. Per la prima volta ho visto mio padre piangere. Mamma e papà sono stati entrambi molto male e vederli così mi ha fatto più male delle undici coltellate».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy