Valentina Vignali contro gli hater: “Ho ricevuto migliaia di euro di risarcimento per…”

Valentina Vignali contro gli hater: “Ho ricevuto migliaia di euro di risarcimento per…”

La cestista ha spiegato di aver denunciato chi la insultava e di essere stata risarcita

di Redazione Golssip
Valentina Vignali

Mi è capitato, più volte, durante gli anni di denunciare delle persone che mi scrivevano offese e le cause sono andate avanti e ho ricevuto risarcimenti dannipiù di una volta – ha rivelato Valentina Vignali ai microfoni di Federica Panicucci a Mattino 5 – Non è vero che chi scrive queste cose è libero di farlo perché su Internet non c’è l’anarchia. È una cosa lenta, che sta succedendo, però ci sono delle pene, anche gravi”. La cestista e influencer ha sottolineato di essere pronta a denunciare anche chi la definisce “schifosa”. “Non mi archiviano la denunciaHo ricevuto migliaia di euro di danni per questo”. “È normale che io debba leggere tutte queste cose? Perché i miei genitori devono leggere queste cose? – ha chiesto Valentina a Daniela Martani, ex concorrente del GF presente in studio. La Vignali ha ribadito: “Non è la normalità insultare, fai passare per normali delle cose gravi!

Dopo la puntata di Mattino 5 Valentina ha condiviso un post su Instagram sull’argomento: “Stamattina abbiamo trattato un argomento che mi sta molto a cuore ma che allo stesso tempo mi fa incazzare: i leoni da tastiera! Valentina la ragazza in foto con me, (donna che sento molto vicina anche se non ci conosciamo bene) per chi non la conoscesse oltre al nome condivide con me le stesse problematiche da anni, critiche oscene sull’aspetto estetico, accuse di strumentalizzazione di un problema di salute grave (io cancro, lei anoressia), auguri di morte, insulti sul peso (perdita nel suo caso, aumento nel mio). Nessuno è autorizzato a insultare dietro un computer o uno smartphone, NON ABBIATE PAURA E DENUNCIATE CHI VI FA DEL MALE SENZA NEANCHE METTERCI LA FACCIA!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy