Giorgia Rossi: “Vorrei intervistare Messi. La Ferrari? Grande personalità, ho continuato…”

Giorgia Rossi: “Vorrei intervistare Messi. La Ferrari? Grande personalità, ho continuato…”

L’intervista della giornalista sportiva a Leggo

di Redazione Golssip

Giorgia Rossi, giornalista sportiva e conduttrice di Pressing, è pronta per un nuovo appuntamento televisivo: “La domenica con Pressing torno su Rete 4. Il pubblico si deve abituare a uno stile più classico, necessario per differenziarci rispetto a Tiki Taka. Nel programma analizziamo gli spunti del weekend calcistico di Serie A. Ci sono tre ospiti, uno fisso (Walter Zenga), gli altri due un giornalista o un nostro talent (Ferrara, Tacchinardi, Pepe). La prima sfida con la DS non è andata benissimo? Noi siamo in linea con le aspettative della rete. Possiamo migliorare e crescere ancora, senza dubbio, ma non è stata una cattiva partenza”.

Paola Ferrari, nemiche amiche: “Sfida entusiasmante. Paola è una grandissima conduttrice e giornalista. È stimolante trovarsi contro una veterana come lei. Io sono al primo anno di Serie A. Le sconfitte che ci saranno serviranno inevitabilmente per imparare e crescere. Di lei mi piace la sua sicurezza. Il modo di porsi. Sempre schietta, diretta: sinonimo di grande personalità”.

Meglio condurre a bordocampo o in studio? «Entrambi. Trasmettono emozioni diverse, ma danno la stessa adrenalina».

L’intervista che vorrebbe fare? «A Messi».

Chi vince il campionato? «È apertissimo. L’avevo detto alla partenza che Conte è una garanzia per una corsa a tappe. Riesce a trasmettere sempre le motivazioni giuste».

Cosa ha pensato quando è finita in panchina? «Che bisognava continuare a lavorare per essere pronta alla prima occasione. L’azienda ha sempre continuato a credere in me anche nei momenti in cui non avevo un programma».

Telecronache delle partite? «Assolutamente no. Ci sono gli uomini che sono molto bravi a farle. Per il giusto equilibrio e una convivenza serena direi che le telecronache le lasciamo ai maschietti e noi donne raccontiamo e facciamo vivere l’evento». 

(Leggo)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy