Cristina Chiabotto spiega la sua posizione al fisco: “Purtroppo in buona fede mi sono…”

Cristina Chiabotto spiega la sua posizione al fisco: “Purtroppo in buona fede mi sono…”

La showgirl ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al suo debito

di Redazione Golssip
Cristina Chiabotto

Purtroppo, in totale buona fede, mi sono affidata ai professionisti sbagliati. Sono stata mal consigliata sotto il profilo fiscale quando, giovanissima, a 19 anni ho iniziato la mia attività”, ha dichiarato Cristina Chiabotto all’Ansa trasmettendo un comunicato che spiega la sua pozione rispetto al fisco e al debito emerso. La modella, tifosa juventina, ha fatto domanda per accedere alla cosiddetta legge salva-suicidi, perché “è l’unico strumento giuridico rimasto per far ciò che ritengo giusto e doveroso: pagare, come tutti, le somme dovute. Non mi resta che attendere l’esito della procedura con la serenità di chi ha la coscienza a posto.

Per far fronte al suo debito, l’ex Miss Italia avrebbe deciso di vendere le sue attività commerciali aperte negli anni a Torino e a Borgaro, ma il cui valore appare minimo a fronte del debito (poco più di 260 mila euro contro i 2,5 milioni di debito).

“Non voglio sottrarmi al mio dovere, anzi. Vorrei solo fosse rispettato un principio valido per chiunque, cioè che l’ammontare dovuto di tasse si basi su quanto effettivamente guadagnato”. Si tratta di un “comportamento elusivo non fraudolento”, ha concluso Cristina Chiabotto ribadendo di aver “sempre rispettato le regole e di aver chiesto a chi mi consigliava di fare altrettanto.

(Ansa)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy