Su Sky arriva il film su Totti. Il regista: ” Per raccontarlo senza onnipotenza…”

Lunedì sera andrà in onda il documentario realizzato da Alex Infascelli e ispirato all’autobiografia dell’ex giocatore

di prov

Lunedì sera su Sky Cinema Uno e su Sky Sport Serie A andrà in onda, alle 21.15, Mi chiamo Francesco Totti. Si tratta del film documentario realizzato da Alex Infascelli che si ispira al libro ‘Un capitano’ scritto dall’ex giocatore della Roma insieme a Paolò Condò.

“Nella notte prima del suo addio al calcio, Francesco Totti ripercorre tutta la sua vita: dall’infanzia fino alla sua ultima partita all’Olimpico il 28 maggio 2017. Le immagini e le emozioni scorrono tra momenti chiave della carriera del Pupone, scene di vita personale e ricordi inediti”, si legge in un comunicato di Skysport.

La voce narrante sarà proprio quella dell’ex giocatore della Roma. Si parlerà dei momenti più importanti della sua carriera, a partire dallo scudetto per finire alla Coppa del mondo senza dimenticare Ilary, l’amore della sua vita.

Il regista Infascelli, che ha vinto il David Donatello per Almost Blue, ha spiegato: «Quando mi è stato proposto di raccontare la storia di una figura immensa e trasversale come quella di Totti, ero in dubbio. Non per superbia ma, al contrario, per umiltà. Pensavo che questo non dovesse essere un documentario sul calcio. Ma il memento filmico di un periodo irripetibile per Roma. Per raccontarlo senza peccare di onnipotenza, avevo una sola possibilità. Quella del racconto in prima persona, ovvero: coinvolgere totalmente Francesco. Lui è diventato la sola voce narrante della storia, l’unico che poteva ridimensionare se stesso. Un uomo capace di slanci introspettivi e descrizioni immaginifiche e sorprendenti». 

(Fonte: Skysport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy