Persico: “Io vulcano di idee, sogno di presentare in TV. Rugani? L’ho conquistato con…”

Persico: “Io vulcano di idee, sogno di presentare in TV. Rugani? L’ho conquistato con…”

La giornalista e modella si racconta a For Men

di piffe

Michela Persico, giornalista sportiva e compagna del difensore della Juventus Daniele Rugani, ha rilasciato un’intervista a For Men.

Ciao Michela, raccontaci come sei finita su For Men magazine.
Stavo realizzando un servizio fotografico sui nuovi costumi della mia collezione e mi avete beccata in flagrante! E allora mi sono detta, perché no?

Costumi? Noi ti sapevamo giornalista sportiva, come stanno esattamente le cose?
Ho lavorato come modella negli anni dell’università e come aspirante giornalista sportiva in televisioni private lombarde dove facevo l’inviata. Dopo la laurea in Lingue, sono diventata giornalista pubblicista e ho continuato a lavorare passando dalle televisioni locali ai canali nazionali come TopCalcio24, Sportitalia e Mediaset Premium Sport.

A proposito di calcio, sei fidanzata con Daniele Rugani, difensore della Juventus e della Nazionale, come vi siete conosciuti?
Eravamo entrambi ad una partita di tennis, e quando mi sono dovuta spostare perché il mio cagnolino dava fastidio ad un signore seduto davanti a me, ci siamo ritrovati vicini. Nessuno dei due sapeva chi fosse l’altro, certo non immaginavo fosse un calciatore. Poi, qualche tempo dopo, su Facebook, ho trovato la sua richiesta di amicizia e un suo messaggio…

Cosa pensi degli uomini che dicono che le donne non devono occuparsi di calcio?
Mah, sicuramente è vero che capiscono più rapidamente le parti tecniche, anche solo perché ci hanno giocato più di una donna ma non sono così difficili da capire o imparare. Ci sono tanti esempi a soverchiare questo luogo comune.

… e i costumi cosa c’entrano?
MiVa è il marchio di costumi che ho fondato qualche anno fa insieme alla mia amica Valentina Cammisa, un’altra pagina della mia vita. Ci siamo incontrate e, pur essendo molto diverse, ci siamo buttate.

MIVA, cioè Michela e Valentina?
Nel trionfo di originalità, abbiamo deciso di chiamare il nostro marchio con le iniziali dei nostri nomi. Vale si dedica alla scelta dei tessuti, dei disegni e dello styling dei capi, io più della parte di marketing.

La novità di quest’estate?
Abbiamo introdotto il velluto. I nostri costumi possono essere portati tranquillamente anche ad un evento chic.

Modella, giornalista, imprenditrice. Quale lavoro ti piace di più?
In realtà il mio sogno sin da bambina è di fare la presentatrice.

Un modello a cui ti ispiri?
Antonella Clerici. Riesce a condurre programmi molto diversi con la stessa leggerezza e competenza. E poi anche lei ha iniziato come giornalista sportiva e vorrei seguire le sue orme.

…torniamo alle foto e perdonaci se, pur apprezzando molto, non ci concentriamo sui costumi: come ti tieni in forma?
Devo ringraziare 13 anni di pallavolo perché oggi il tempo è sempre meno anche se cerco di approfittare di ogni occasione per tenermi in forma perché sono una che a tavola sgarra parecchio. Appena posso corro, gioco a tennis e faccio esercizi a corpo libero.

Lo sgarro che ti concedi?
Ho un amore viscerale per il cioccolato, non riesco a farne a meno. Devo dire che amo più il dolce del salato ma non faccio problemi neppure davanti a una bella pizza.

Difficile conciliare lavoro e amore?
Non si può fare bene tutto, bisogna scegliere e ho deciso di stare vicino a Daniele, riducendo gli impegni a Milano e Roma per stare a Torino.

Come hai conquistato Daniele?
Diciamo che ho portato nella vita tranquilla e riservata di Daniele un po’ della mia vivacità. Sono un vulcano di idee e iniziative che, assicura lui, lo mette sempre di buon umore.

… e te come sei capitolata?
Non c’è solo lo stereotipo della bionda svampita ma anche quello del calciatore farfallone e rubacuori. Daniele è un uomo d’altri tempi, semplice e gentile, e proprio queste qualità, oltre al suo sguardo e al suo sorriso, mi hanno conquistata.

Ti abbiamo vista anche nel reality Le Capitane, dedicato a mogli e fidanzate di calciatori.
Trovo che sia stata un’ottima occasione per pubblicizzare il costume MIVA.

Quant’è difficile liberarsi dello stereotipo ‘bella e tonta’?
E’ un’impresa titanica, per questo serve studiare ed essere preparati. Non sono una bambolina bionda.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy