La Corte di Giustizia Europea dà il via a Messi, ora può depositare il suo marchio

La Corte di Giustizia Europea dà il via a Messi, ora può depositare il suo marchio

Ci saranno articoli e abbigliamento sportivo a nome dell’argentino sul mercato

di prov

Lionel Messi è autorizzato a registrare il marchio “Messi” per articoli e abbigliamento sportivo. La società spagnola J.M aveva fatto ricorso all’Ufficio Europeo della proprietà intellettuale perché invocava la possibilità di confusione con i suoi prodotti. L’azienda produce abbigliamento, calzature, caschi per ciclisti e guanti.

Ma la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che il rischio di confusione non esiste dato che Messi è notissimo. Ora il giocatore potrà registrare il suo marchio registrato. Da poco lui e la sua famiglia hanno trasferito la sede dei loro affari in Italia. Il papà del giocatore ha aperto una partita iva nel nostro Paese e ha comprato casa a Milano. Tanto che si era parlato di un trasferimento del giocatore dal Barcellona all’Inter. Alla fine però, la clausola rescissoria di 700 mln presente sul suo contratto (in scadenza nel 2021) ha fatto desistere tutti.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy