Golssip
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lucas Hernandez, accolto il ricorso: pena sospesa, non andrà in carcere

Getty Images

Il difensore francese del Bayern Monaco è stato "graziato" dal Tribunale di Madrid, a patto che non ricommetta reati

alfa

Buone notizie per Lucas Hernandez: il difensore francese del Bayern Monaco, fratello del milanista Theo, non dovrà andare in carcere. Il Tribunale di Madrid ha accolto il ricorso presentato dal giocatore, reo di aver violato l'ordine di arresto per reati legati a violenza domestica. I fatti risalgono al febbraio 2017, quando Lucas e la moglie Amelia de la Osa Lorente litigano in strada arrivando, secondo le ricostruzioni, anche alle mani. Condannati entrambi a 31 giorni di servizi sociali e con il divieto di avvicinarsi o comunicare per sei mesi, i due si riappacificano e decidono di andare in luna di miele insieme a Miami. Al loro ritorno vengono prima arrestati e poi rilasciati.

La sentenza di oggi sospende l'ordine di carcerazione per 4 anni, a patto che Lucas Hernandez non commetta altri reati. La sospensione è condizionata anche al pagamento di 400 euro al giorno di multa per 240 giorni. Se le condizioni non saranno rispettate, scatterà l'arresto.