Golssip
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Ibrahimovic ammette: “Provo panico al pensiero di smettere”

Getty

Le dichiarazioni dell'attaccante svedese, che torna a parlare del suo ritiro e di quando smetterà di giocare a calcio

alde

Zlatan Ibrahimovic non ha alcuna intenzione di appendere gli scarpini. Direttamente dal ritiro della nazionale svedese, l'attaccante del Milan ha parlato del suo futuro:

“Continuerò il più a lungo possibile. Finché riuscirò ad ottenere dei risultati. Lo farò però stando bene in campo e non soffrendo. Quando smetterò non voglio avere pentimenti ed è per questo che punto a massimizzare la mia carriera. Non so cosa accadrà dopo, come ho già scritto nel mio libro ho un po’ di paura a smettere di giocare. Un po’ di panico. Non proverò più una certa adrenalina ed è questo che mi provoca del panico ed è questo che mi spinge a continuare il più possibile. Devo però potermi godere il momento, devo stare bene”.

Ibra ha parlato anche del post carriera e di cosa farà dopo il ritiro:

"Non lo so, vedremo quando arriverà quel giorno. Potrei ripartire da subito, oppure potrei concedermi una pausa o sparire completamente. Non sono abituato a non giocare a calcio. Siamo programmati per svegliarci, prepararci per l’allenamento, allenarci, tornare a casa e riposare. E’ una cosa che va avanti da venti o venticinque anni. Arriverà il giorno in cui dopo il risveglio non ci sarà nulla da fare. Non è semplice. Se proverò tristezza? Penso che la tristezza più grande sarà per chi non mi vedrà più in campo. Non vedrete più una cosa simile".

tutte le notizie di