Golssip
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Fiorella Mannoia: “Sono nata romanista, ma il calcio di oggi è soprattutto business”

Getty

Intervistata dalla Gazzetta dello Sport, la cantautrice Fiorella Mannoia ha racconta anche il suo amore per la Roma

marco

Intervistata dalla Gazzetta dello Sport, la cantautrice Fiorella Mannoia ha racconta anche il suo amore per la Roma, che l'ha accompagnata nel corso di tutta la sua vita:

 

"La squadra è la squadra. Si può cambiare tutto nella vita, non la squadra di calcio. Io ci sono nata romanista, ho frequentato tanto lo stadio, sono stata una tifosa di quelle con la sciarpetta, ma ultimamente seguo meno, anche perché sono impegnata con il mio programma (La versione di Fiorella su Rai 3, ndr) tre volte a settimana".

Ad allontanarla è stato solo il lavoro?

"In realtà dipende anche dal calcio in sé. Non mi appassiona come prima. Non ha più quella forza di unione di un tempo, oggi è un business, un affare economico più che sportivo. Quei calciatori fedeli alla propria squadra come Totti o Maldini non esistono".

Evitiamo domande specifiche sulla Roma, ma un’idea su Mourinho se l’è fatta?

"Il nome è un bel nome. Però aspettiamo, dobbiamo vedere prima i risultati... Ripeto, io ormai non mi affeziono a nessuno. Di certo è un tecnico che può dare una bella spinta".