Coco: “Quante cattiverie nei miei confronti, la gente era gelosa. Mai toccata la cocaina”

L’ex difensore di Milan e Inter ritorna sulle vicende extra calcistiche che lo hanno riguardato

di alfa
Francesco Coco

Una carriera da calciatore terminata troppo presto a causa dei numerosissimi infortuni, il suo nome finito nell’occhio del ciclone del gossip tra flirt e scandali. Francesco Coco ne parla nel corso di un’intervista concessa a Tuttosport: “Io non mi sono mai comportato come un personaggio pubblico, ma dovevo accettare, dato il mio mestiere, di poter finire al centro dell’attenzione“.

Si è dato una spiegazione del perché si siano dette così tante cattiverie nei suoi riguardi?
Se si è un giocatore di una grande squadra e frequenti delle belle ragazze c’è sicuramente gelosia nei tuoi riguardi“.

Addirittura si parlava pure di assunzione di cocaina.
Mai preso quella roba. Mi hanno dato del drogato. Ma anche del gay dieci minuti dopo avermi dato del puttaniere. Ne ho sentite tante che non stavano né in cielo né in terra. Un calciatore può solo rispondere sul campo. Finché giocavo nessuno si era permesso di aggredirmi così a parole. Poi, quando evidentemente ero debole e fuori dai giochi, mi hanno massacrato, dicendo cose fuori da ogni logica. Per fortuna chi mi conosce sa come sono fatto. Ed è questo l’importante“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy