Golssip
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Cavallo dopo il coming out: “Ora sono libero e sorrido sempre. Sogno l’azzurro”

Getty

Qualche settimana fa, il grande gesto del coming out, che ha sensibilizzato tutto l'ambiente calcio sul tema dell'omosessualità nello sport

marco

Qualche settimana fa, il grande gesto del coming out, che ha sensibilizzato tutto l'ambiente calcio sul tema dell'omosessualità nello sport e che gli ha regalato una nuova vita. Più felice, più vera. Josh Cavallo, calciatore dell'Adelaide United (A-League australiana), ha parlato in esclusiva alla Gazzetta dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni:

Cavallo, come si sente ora che ha fatto coming out?

“Incredibilmente libero. Non devo più fingere di essere qualcuno che non sono. Per sei lunghi anni ho vissuto così. Mentivo a tutti, compresi amici e compagni di squadra, perché mi vergognavo. Questo mi feriva. Ora si è aperto un nuovo capitolo e posso essere me stesso: è fantastico. Sorrido in continuazione, prima non accadeva mai”.

Si aspettava queste reazioni?

“No. Famiglia, amici, squadra: tutti contenti per me, di vedermi finalmente felice e a mio agio nella mia vera natura. Sono stato sorpreso da queste reazioni, a tal punto che mi sono pure chiesto perché mi fossi nascosto per così tanto tempo. Ma ora ho 21 anni, tutta la vita e la carriera davanti: sono felicissimo”.

L’omosessualità è ancora un tabù nel mondo del calcio, però...

“Negli anni ho cercato qualche personaggio che fosse omosessuale e giocasse a calcio. Non ho trovato nessuno. E anche per questo poi ho scelto di fare coming out. Per mostrare alle generazioni future che è ok esserlo e fare il calciatore, che per avere successo con il pallone non importa se ti piacciono gli uomini o le donne: è il talento che conta. Il prossimo Messi o Ronaldo può essere gay, e magari ora vuole smettere perché ha paura di esporsi. Io l’ho fatto proprio perché voglio aiutare il mondo e le persone. Sto tracciando la strada affinché altri la possano seguire. Sono quel modello che non ho mai avuto crescendo”.