Golssip
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Bianca Atzei: “Ho perso un figlio dopo un anno di cure. Ma conservo la speranza”

Bianca Atzei: “Ho perso un figlio dopo un anno di cure. Ma conservo la speranza”

La cantante, ex di Max Biaggi e fidanzata del giornalista de Le Iene Stefano Corti, ha condiviso con i suoi fans un momento doloroso

prov

La cantante Bianca Atzei e il dramma dell'aver perso un figlio dopo un anno di cure ormonali. È stata lei stessa a raccontarlo dopo aver annunciato ai suoi fans che era uno dei momenti più difficili della sua vita. Lei, ex di Mac Biaggi e fidanzata del giornalista de Le Iene, Stefano Corti, ha così raccontato di essere rimasta incinta qualche mese fa, ma la gravidanza tanto desiderata si è interrotta.

"Quando realizzi di essere pronta a diventare madre, ecco che quello si trasforma nella cosa che più desideri al mondo. E quando passano i mesi e poi gli anni, la mente inizia a fare brutti scherzi. Pensi che ci possa essere qualcosa che non va e, soprattutto psicologicamente, una donna inizia a risentirne. Più o meno dopo un anno, ti consigliano di fare degli esami approfonditi. E non importa per quanti giorni devi farti le punture di ormoni in pancia e tutto il resto, anche se sei sempre meno in forze e il percorso diventa sempre più difficile psicologicamente, vai avanti positiva e felice perché ti aggrappi a quel 35% di possibilità di rimanere incinta. E dopo più di un anno, succede. Quando ho visto quel test positivo è stata l'emozione più bella della mia vita. Eravamo al settimo cielo! Purtroppo, quella felicità è sparita nel momento in cui abbiamo saputo che la gravidanza si è interrotta dopo qualche mese e si è dovuti intervenire chirurgicamente. Tantissime donne hanno affrontato e affrontano questo dolore e ora che so cosa si prova e cosa vuol dire passare, in un battito di ciglia, dalla felicità più grande alla sofferenza più forte", ha scritto la cantante in un post struggente.

"Tengo ancora vivo il sogno di diventare mamma - ha aggiunto - torno a sorridere".