Bendtner e i suoi eccessi: “Una sera da ubriaco ho perso 450mila euro in 90 minuti”

L’attaccante danese si racconta nella sua autobiografia

di alfa
Nicklas Bendtner

La carriera calcistica di Nicklas Bendtner, esploso appena diciottenne all’Arsenal, non ha preso la piega sperata, complici anche diverse scelte extra campo alquanto discutibili. Oggi, a 32 anni e senza squadra, l’attaccante danese ha deciso di raccontare i suoi eccessi all’interno della sua autobiografia: “Una sera ero troppo ubriaco per sedermi a un tavolo. Ho sprecato 400mila sterline (circa 450mila euro) in 90 minuti al casinò, soldi che non avevo perché il mio conto era scoperto. Sarei andato in bancarotta senza un po’ di fortuna. Riesco, barcollando, ad arrivare in bagno e versarmi dell’acqua in faccia. Cerco un bancomat e prendo altre 30mila sterline per continuare a giocare. Mi sentivo una m***a, non smettevo di piangere. Vorrei tornare indietro nel tempo e colpire quel ragazzo in testa con un martello. Per fargli capire l’opportunità che aveva qualcosa di speciale di cui occuparsi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy