Aggredita Daisy Osakue: la campionessa di atletica ferita ad un occhio con un uovo

La primatista italiana Under23 di lancio del disco colpita da un auto in corsa e si sospetta un caso di razzismo: indagano i carabinieri

di prov

Daisy Osakue, 22 anni, è una primatista italiana Under 23 di lancio del disco. La campionessa è figlia di genitori nigeriani, ma è nata in Italia, è cresciuta in Piemonte. Nelle scorse ore, mentre tornava a casa, a Moncalieri, è stata colpita al volto da un uovo lanciato da un’auto in corsa, molto probabilmente per il colore della sua pelle ed è stato necessario trasportarla all’Ospedale Oftalmico di Torino dove le è stata diagnosticato un’abrasione della cornea. Nonostante tutto ha già detto che non rinuncerà agli Europei di Berlino. Intanto sull’episodio indagano i carabinieri e non è il primo caso del genere di cui si stanno occupando le forze dell’ordine nel nostro Paese. «Io penso che nessuno a mezzanotte vada in giro con un uovo in mano. Ho visto l’auto che accelerava verso di me e allora ho accelerato il passo. Ero tranquilla perché avevo raggiunto il marciapiede, ho sentito un botto, ho visto del liquido, pensavo mi avessero lanciato dell’acido, ma poi si è visto che c’era un uovo, mi sono tranquillizzata. Era un auto con due ragazzi, quello che non guidava aveva un cappellino e il braccio alzato e stava solo aspettando di avvicinarsi per potermelo lanciare. Non mi hanno detto nulla, hanno solo lanciato questo uovo e mi è sembrato un atto di completa codardia. Sto bene adesso, il medico mi ha detto di riposare, ma poi sarò pronta a ricominciare ad allenarmi, non ci saranno operazioni, ho un’abrasione sulla cornea, ma con un po’ di gocce e di riposo mi dovrebbero aiutare a stare bene», ha detto l’atleta a SkySport. Diversi utenti on line hanno ripreso e condiviso la notizia, tra gli altri anche Enrico Mentana, direttore del TG di LA7.

(Fonte: SS24)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy