Diletta Leotta: “Mio fratello è un po’ geloso. L’odio in rete? Se leggo un insulto…”

Diletta Leotta: “Mio fratello è un po’ geloso. L’odio in rete? Se leggo un insulto…”

L’intervista della giornalista e conduttrice

di Redazione Golssip

Diletta Leotta è diventata ambasciatrice della linea di skincare “Youth Milano”, ideata insieme al fratello, il chirurgo plastico Mirko Manola. Diletta si è raccontata ai microfoni di Vanity Fair: “La mia beauty routine? Per lavoro ho spesso il viso molto truccato, quando non vado in onda mi limito all’essenziale per poter uscire di casa (ride, ndr). Metto solo una buona base idratante, un po’ di mascara e una spolverata di blush. Fine. Consigli di bellezza? Prendersi cura di se stesse ogni giorno, tutti i giorni, anche se per pochi minuti. L’importante è non rimandare, non far diventare un gesto di bellezza l’eccezione. Io inizio la giornata praticando yoga e con un po’ di allenamento. Mi dà carica. Devo dire che sono abbastanza disciplinata anche per quanto riguarda l’alimentazione, sto attenta, mangio bene, evito di peccare. Un buon piatto di pasta, ovviamente, non conta. Adoro fare dei lunghissimi bagni in vasca. La riempio con l’acqua bollente, mi metto una maschera sul viso e mi sdraio. Mi dà tranquillità”.

Come si vede Diletta Leotta allo specchio? “Una ragazza serena, felice, fortunata, che ha ancora un sacco di sogni da realizzare. I 30? Ci penso, certo, ma per il momento con serenità. In qualche modo mi sento già una trentenne perché lavoro da diversi anni. Ma ne riparliamo quando ne avrò compiuti 29. Tra vent’anni spero di provare ancora passione, entusiasmo. Spero di essere circondata dalle persone che amo: mio fratello, il mio fidanzato, la mia famiglia. Vorrei il privilegio di poter avere dei punti fermi ben definiti. Invecchiare? I segni del tempo prima o dopo vengono fuori per tutti. Se ci sono delle cose per cui non ci si sente a proprio agio, si può intervenire. Ma non c’è da focalizzarsi su una ruga in più, su una ruga in meno. La bellezza di una donna è anche quella di un viso che si evolve, che acquista maturità. Io non ho lo stesso viso di quando avevo 17 anni. Me ne prendo cura ma non mi preoccupo. Mi vedo più donna, più bella”.

Essere donna: Credo che le cose difficili non le affrontino le donne come me che fanno un lavoro meraviglioso. La mia vita, per fortuna, è fatta di cose belle, leggere. Sono molto soddisfatta. Maternità? Può complicare la vita di una donna ma è una bellissima complicazione. Mia mamma ha cresciuto quattro figli, è il mio modello. Io e mio fratello abbiamo 14 anni di differenza. Lui mi ha visto crescere e io sono cresciuta con lui. È il miglior fratello maggiore che si possa avere. Certo, è un po’ geloso, ma è pur sempre siciliano”.

Social: “Ormai affronto i commenti con distacco. Dell’odio in Rete, purtroppo, se ne parla da anni ma non cambia mai nulla. Così se trovo un bel commento metto un like, se invece mi capita di vedere un insulto gratuito lo cancello”.

(Vanity Fair)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy