Preparatore Federer: “Quello che è riuscito a fare è impossibile per le persone normali”

Preparatore Federer: “Quello che è riuscito a fare è impossibile per le persone normali”

Pierre Paganini ha raccontato la ripresa del tennista dopo l’operazione chirurgica

di Redazione Golssip

«Devo essere onesto, non mi aspettavo una stagione così maestosa», ha raccontato al New York Times Pierre Paganini, l’esperto coach preparatore atletico di Roger Federer: «Quel che è riuscito a fare è impossibile per le persone normali: soprattutto perché lo scorso anno è stato fermo sei mesi dopo l’operazione chirurgica al ginocchio». Il tennista si era infatti infortunato a causa di un incidente domestico, mentre stava facendo il bagnato alle sue figlie. Rottura del menisco, intervento chirurgico, riabilitazione.

Il preparatore atletico ha aggiunto: «Quando abbiamo ricominciato l’allenamento fisico, l’esercizio era correre lentamente per cinque metri e poi tornare indietro. Era come se stesse imparando di nuovo a camminare. In momenti come quello, anche se sei una persona ottimista, è normale chiedersi se sarà in grado di tornare a giocare al top. Non so se Roger continuerà a giocare fino al 2020, è quasi impossibile fare pronostici. In casi come questo, salvo infortuni gravi, è l’uomo a decidere, non solo l’atleta».

Dopo un 2016 nero per Roger Federer (dopo 14 anni consecutivi. era finito fuori dalla Top Ten): «Nove volte su dieci in campo la velocità è sui primi tre passi e poi colpisci la palla. Quindi devi essere particolarmente forte in quei tre passi». E Roger ha riconosciuto a Paganini i grandi meriti che ha avuto nel suo successo: «Uno dei motivi principali per cui sono arrivato fin qui, è sicuramente dovuto a Pierre».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy