Wanda: “Icardi? Fisico da modello, lo vesto io. Vi racconto Wan. E arriverà una sorpresa”

Wanda: “Icardi? Fisico da modello, lo vesto io. Vi racconto Wan. E arriverà una sorpresa”

La compagna di Icardi si racconta

di piffe

Lunga intervista di Wanda Nara che, ai microfoni di Fuorigioco, ha raccontato il suo nuovo progetto Wan:

“Corro da una parte all’altra e ho sempre i figli al seguito, ho bisogno di sentirmi comoda ma bella e penso che sia così per molte donne. A casa mia si respira solo calcio calcio calcio. Volevo avere qualcosa da creare insieme alle mie bambine. A Francesca, la più grande, piace tanto la moda, mi accompagna nei miei giri di shopping, mi ha aiutato a scegliere stampe e colori, ha fatto con me le foto per la campagna pubblicitaria. E si è divertita tantissimo, come mi divertivo io da bambina quando mia mamma mi portava a sfilare alla Fashion week argentina. Lei è una mini me e Wan è una cosa nostra, delle donne di casa Icardi”.

FIGLI MASCHI – “Siamo pieni di palloni e partite di pallone. Valentino, il più grande, prima di andare a Tiki Taka mi tiene aggiornata su chi ha vinto e chi ha fatto gol”.

LA FELPA – “Oversize con la scritta bomber 9, la mia preferita, va bene su tutto. Quando devo scendere al volo, che arriva il bus da scuola con i bambini, la metto su e anche con le pantofole sono chic. Pantofole? Sì, un tacco 12 e una bella borsa stanno benissimo e anche sotto la tuta. Io amo mixare”.

BOX – “No, per me esiste solo il calcio e il ballo. Questa collezione è nata così, ma non tiro di boxe”.

SEMPRE IN FORMA – “Noi donne siamo così. Non è facile conciliare l’agenda con 5 bambini ma io mi organizzo, amo lavorare anche se mio marito potrebbe tenermi a casa a fare niente. E mi diverto, faccio sempre cose nuove, arriverà presto un altro impegno, è una sorpresa. I bambini però vengono prima di tutto. Per una partita di calcio di Valentino, Costantino o Benedicto o una recita di Natale, annullo qualsiasi impegno di lavoro”.

SORPRESA? – “Non posso dirlo ma riguarda il microfono…”.

MAURO COINVOLTO IN WAN? – “Certo. Lui è molto preciso e deve controllare tutto e dire sempre la sua. E’ molto esigente. Io faccio le cose perché mi piacciono, lui le deve fare sempre al meglio”.

FELPA CON LA 9 – “Non ha avuto niente da ridire, quindi sì, gli è piaciuta”.

NUMERO 27 – La nostra data, il giorno del nostro anniversario. E dalla Rinascente mi hanno chiamata il 27!”.

MAURO CHI LO VESTE? – “Io! Puoi mettergli addosso tutto, sta sempre bene: ha un fisico da modello più che da calciatore. E io mi diverto. Lui prova a fare polemica ma alla fine ascolta”.

ALTRI GIOCATORI NELLA SUA SCUDERIA, TIPO CR7? – “No, io voglio solo Mauro. Lui è tranquillo. Non attira polemiche attorno a sé”.

MAURO GELOSO? – “Ma no, è il mio lavoro. Quanto alle cattiverie, se non conosco una persona non mi importa cosa pensa e cosa dice”.

MAURO ESIGENTE CON I FIGLI? – “E’ cresciuto con un’educazione e si impegna a trasmetterla ai figli tutti i giorni: a casa si apparecchia a turno e quando si finisce, ognuno mette il suo piatto in lavastoviglie”.

REGALO PER NATALE – “Io chiedo sempre solo salute e la auguro a tutti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy