La compagna di Astori: “Per me ogni giorno è il 4 marzo. Eravamo felici, non voglio…”

La compagna di Astori: “Per me ogni giorno è il 4 marzo. Eravamo felici, non voglio…”

Le parole di Francesca Fioretti, nella sua Second intervista dopo la morte del calciatore della Fiorentina

di Redazione Golssip

Eravamo felici

IMG-0781

L’incontro con Davide in quel locale a Milano: «Ho poco più di trent’anni e anche se a volte penso che innamorarsi di nuovo sia impossibile, mi auguro ancora di scoprire posti nuovi, ridere e uscire a cena con gli amici. Davide lo incontrai così, per caso, in un locale di Milano in cui non avremmo dovuto essere né io né lui. Mi dissero: «È un calciatore del Cagliari», e io a stento sapevo chi fossero Totti e Maradona. Si fece dare il mio numero. Iniziò a scrivermi. Cercavamo serenità e l’abbiamo trovata insieme. È arrivato nel momento giusto, Davide. Se lo avessi incontrato più giovane, quando sei irrequieta e insegui solo l’amore che provoca tormenti e sofferenza, non avrebbe funzionato. Anche se ormai ho smesso di chiedermi perché sia successo proprio a noi e so che non ci sono risposte, mi consolo pensando che eravamo felici. Non avevamo litigato. Non vedevamo l’ora di rivederci. Dopo quella cazzo di partita ogni cosa avrebbe ripreso il suo corso».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy