La compagna di Astori: “Per me ogni giorno è il 4 marzo. Eravamo felici, non voglio…”

La compagna di Astori: “Per me ogni giorno è il 4 marzo. Eravamo felici, non voglio…”

Le parole di Francesca Fioretti, nella sua Second intervista dopo la morte del calciatore della Fiorentina

di Redazione Golssip

Il teatro

fioretti-0568

Il teatro e la salvezza: «Pensavo che dopo la morte di Davide non sarei stata in grado di sostenere la parte. Perché anche se è stato tostissimo, in un momento della vita in cui mi è impossibile astrarmi, lì sopra, come per miracolo, ci riesco. Il teatro è stata una salvezza. Mi fa concentrare su quello che sto facendo, su quello che voglio essere, sul piacere di interpretare un testo. Fare 8 ore di prove al giorno mi aiuta a essere integra. Provare e riprovare mi anima, mi riempie di una cosa soltanto mia, mi restituisce il lusso dell’integrità. È il mio motore e il mio piacere. E il piacere nel mio ultimo anno ha rappresentato un’utopia»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy