Ritirati i passaporti a Ronaldinho e al fratello: multa lievitata negli anni e mai pagata

Ritirati i passaporti a Ronaldinho e al fratello: multa lievitata negli anni e mai pagata

La notizia è stata riportata da numerosi tabloid sudamericani

di Redazione Golssip

Ronaldinho non gioca più a calcio, se non in occasione di eventi benefici. Ma questa volta si è preso le prime pagine dei giornali brasiliani per un altro motivo. A Ronaldinho e al fratello (Roberto de Assis Moreira, suo ex agente) sarebbero stati infatti ritirati i passaporti. L’ex giocatore del Milan e suo fratello sono coinvolti in una vicenda relativa al 2015, in occasione della quale sono stati sanzionati con una multa per una costruzione abusiva a Porto Alegre. Secondo i tabloid si tratterebbe di un mulino costruito in una zona sotto tutela ambientale. Con il trascorrere degli anni la multa è lievitata con gli interessi e i fratelli dovrebbero pagare una cifra intorno ai 2,5 milioni di euro. I legali dei fratelli hanno già fatto sapere che faranno ricorso e che considerano il provvedimento “illegale”.

(AS)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy