Mido: “Pesavo 150 kg, non riuscivo a fare 30 metri. Il mio medico mi disse: “Morirai!”

Mido: “Pesavo 150 kg, non riuscivo a fare 30 metri. Il mio medico mi disse: “Morirai!”

Le dichiarazioni sconvolgenti di Mido ai microfoni del Guardian

di Redazione Golssip

Quella di Mido, ex giocatore di Roma, Marsiglia e Ajax, è una storia straordinaria. Il suo Egitto giocherà la prima partita in Coppa del Mondo venerdì contro l’Uruguay e Mido, che ha solo 35 anni, avrebbe potuto essere schierato insieme a Salah. Ma Mido ha lasciato i campi di calcio 5 anni fa (come giocatore), ritirandosi. Il problema più grande si è rivelato essere la sua salute: “Pesavo 150 kg ed ero arrivato ad un punto in cui non riuscivo a percorrere 30 metri. Se li facevo, iniziavo a sentire dolore alla schiena, alle articolazioni e alle ginocchia. Mi ricordo che stavo scendendo dalla mia barca in Egitto cinque mesi fa – quel giorno fu il punto di svolta nella mia vita – e stavo andando su un’isola. Ero con tre amici ed ero a 300 metri dalla fine dell’isola. La sabbia era un po’ pesante ed era un po’ soleggiato e ho detto loro: “Non posso camminare”. Mi dovetti sedere per 30 minuti. Avevo solo 34 anni. In quel momento scattò qualcosa. Due giorni dopo ho visto il dottore. Mi ha chiesto di fare degli esami del sangue. Quando ho avuto i risultati e il medico ha iniziato a parlarmi, sapevo che avrei dovuto cambiare. Mi ha detto che il valore del mio colesterolo era 320 e che il massimo in media è 200. Ha detto che ero sull’orlo del diabete. E, ad essere onesti, il dottore mi ha detto che se avessi continuato con il mio stile di vita, c’eracpiù dell’80% di possibilità di morire prima dei 40 anni. Mi ha detto: “Morirai”.” Due settimane fa Mido ha pubblicato una foto su Instagram nella quale rivelava di aver perso 37 kg in 5 mesi. L’ex giocatore ha ringraziato chi lo aveva deriso perché quei commenti gli avevano regalato una motivazione in più.

“Ho totalmente trasformato il mio stile di vita. Non mangio carboidrati. Non mangio niente di fritto. E io non mangio carne rossa. Non metto sale né zucchero. Faccio movimento: nuoto, gioco a squash, gioco a calcio, un po’ di sollevamento pesi facile. Ma se lo metto in percentuale, tutto dipende  dal 70% di ciò che si mangia e dal 30% degli allenamenti. Se vuoi perdere peso, conta quello che mangi.” Di Salah Mido dice: “È il tipo di ragazzo che dice: ‘Andiamo, anche se ho tutta la nazione sulle mie spalle, non è un problema. È un ragazzo eccezionale e penso al modo in cui è cresciuto come persona, confrontando il Salah del Chelsea e il Salah del Liverpool: un miracolo. L’ho visto al Chelsea ed era un ragazzo timido. Ho anche detto in TV che se fosse rimasto quel personaggio, sfortunatamente non sarebbe mai diventato un grande giocatore, ma che la sua qualità poteva arrivare al top. Tre anni fa, quando il Liverpool voleva firmare per Salah e andò al Chelsea, andai su Twitter e dissi: “Salah è 10 volte meglio di Sterling” e la gente rideva di me. Sterling è un giocatore molto bravo, si è sviluppato molto sotto [Pep] Guardiola, ma Salah è incredibile, uno dei pochissimi giocatori che se è in giornata, non c’è modo di fermarlo.”

(The Guardian)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy