Cristiana Capotondi: “Se mi prendono sul serio nel calcio? C’è una cosa che invidio…”

Cristiana Capotondi: “Se mi prendono sul serio nel calcio? C’è una cosa che invidio…”

L’attrice italiana si è raccontata a Vanity Fair

di Redazione Golssip

Per Cristiana Capotondi è iniziata una nuova avventura nel mondo del calcio. Del suo incarico nella Lega Pro ha parlato ai microfoni di Vanity Fair: “Se invidio qualcosa ai maschi? La forza della visione e della costruzione. Se posso permettermi un paragone calcistico, i maschi conoscono la tattica. E la tattica non ha niente a che vedere con la tecnica. Il mio incarico come vice-presidente della Lega Pro? Sono contentissima perché il calcio è un mondo che ho sempre amato molto e perché le storie che ho incontrato sanno di passione e attaccamento al territorio. Si srotolano da nord a sud, come in un film. Spero solo di poter lasciare un segno sulle deleghe che mi hanno affidato: formazione e digitalizzazione. Se mi prendono sul serio? Per ora faccio la giornalista. Vado da Imola a Catania e faccio domande. Prendo appunti sulla criticità, cerco di capire come la Lega, che deve rappresentare una casa sicura e inclusiva, possa essere di sostegno ai club, mi informo, inanello chilometri. Deve essere nel Dna di famiglia. Mia nonna, all’epoca della guerra, incurante dei pericoli, faceva venti chilometri al giorno in mezzo alle campagne per portare il pane ai fratelli. I miei viaggi sono più comodi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy