Corona, ma che è successo? Dopo le minacce ora accarezza Totti: “Stima immutata”

Corona, ma che è successo? Dopo le minacce ora accarezza Totti: “Stima immutata”

La sua ospitata al GF Vip aveva aperto una polemica infinita con l’ex capitano e la moglie Ilary Blasi che gli aveva rinfacciato un episodio di 13 anni prima

di prov

Se ne sono dette di tutti i colori, ma sembra arrivata la calma dopo la tempesta. La lite tra Corona e Ilary Blasi ha fatto il giro del web dopo che Canale 5 l’ha mandata in diretta in prima serata: lei aveva approfittato della sua entrata per chiedere scusa a Silvia Provvedi, ex fidanzata e concorrente del programma, per dirgli che non gli aveva ancora perdonato quanto successo 13 anni prima. Erano volate, tra i ‘caciottaro’ vari, parole grosse.

Ilary era incinta ed era ad un mese dal matrimonio quando Corona fece venir fuori che Totti l’aveva tradita con Flavia Vento. L’ex giallorosso ne ha parlato anche nel suo libro e ha negato ancora: “Quella sera ci incontrammo ma andai a dormire”, ha scritto in sintesi.

Dopo quella sera l’ex re dei paparazzi, che la sera del confronto in tv aveva parlato di ‘cazzate’ e ‘corna’ vere per la conduttrice, ha fatto circolare diversi video su Instagram in cui si parlava di tempo alla rovescia per ‘tutta la verità’, insomma qualche minaccia qua e là… E invece oggi, colpo di scena. Arriva un messaggio che sembra una carezza a Totti:

“Sei un grande uomo. Ti ho sempre stimato e ci siamo sempre rispettati. Sei la storia del calcio italiano e sei l’unico pulito, onesto e attaccato ai valori in questo mondo di corrotti, in cui contano solo i soldi, gli status simbol e le cose effimere. Tu facevi il tuo lavoro con passione, come io facevo il mio, pur essendo moralmente criticabile, ma era pur sempre il mio lavoro e io lo amavo. Mi dispiace per ciò che è successo e mi dispiace per te e per i tuoi figli. La mia stima rimane immutata e mi lega a te un ricordo indelebile, le emozioni che ci hai fatto vivere, a me e ai detenuti della cella 116, quel giorno durante la tua ultima partita, nel tuo stadio, con la tua maglia, mentre davi il tuo addio al calcio. Onore a te capitano, continuo a stimare te e rispettare te e i tuoi figli”, ha scritto Corona sui social. Cambierà di nuovo idea?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy