Evelina Christillin: “Gianni Agnelli? Sarebbe stato d’accordo con Collovati. Io in Fifa…”

Evelina Christillin: “Gianni Agnelli? Sarebbe stato d’accordo con Collovati. Io in Fifa…”

L’intervista alla rivista Grazia

di Redazione Golssip

Evelina Christillin, prima donna a entrare nel Consiglio della Fifa, si è raccontata in una lunga intervista a Grazia. E ha affrontato le tematiche molto attuali del ruolo delle donne nello sport e nel calcio: “Se mi sono arrabbiata quando ho sentito le affermazioni di Collovati? Ma per carità, Collovati parlava solo di gioco. Non ha proprio usato un’espressione che manderebbe in solluchero i duchi di Windsor, ma intendeva dire che chi non gioca il calcio, come alcune donne, certi schemi non li capisce sempre. Ma il Milord Fulvio si è spinto troppo avanti, lasciando capire che anche le donne calciatrici potrebbero essere scarpette nella regia calcistica. Errore: Fulvio rischia che allenatrici come Patrizia Panico e giocatrici come Sara Gama possano dargli bei punti in fatto di schemi. Aggiungo che giornaliste come Emanuela Audisio, Laura Bandinelli e altre possono scrivere sapientemente di pallone senza obbligare i lettori a ingoiare un antinausea”. 

“Io prima donna eletta nel consiglio della Fifa? Un orgoglio immenso. In principio è stata dura: una donna che osava profanare il santuario dello sport tutto maschio? “Occupati del calcio femminile, cara”, mi dicevano. E io: “Ok”. Ho studiato e aspettato finché qualcuno si è accorto che di numeri e di finanza qualcosa capivo. Ed ecco arrivare incarichi molto più interessanti”.

La passione per lo sport: “Da bambina dicevo a mia madre allibita: “Via le figurine della Walt Disney, voglio quelle dei giocatori della Juventus”. Nella vita avrò visto centinaia di partire della Juve e sempre da tifosa scatenata. Ma è lo sci l’amore di sempre. A 5 anni sono entrata nei cuccioli dello sci club di Sestriere e da allora non ho mai smesso di respirare neve. Le gare mi hanno insegnato che nella vita si perde molto spesso. Con lo sci ho conosciuto meglio l’Avvocato, Gianni Agnelli. Era grande amico di mio padre e andavano a sciare insieme. Come ho riso con lui, mai più con nessuno. Che cosa avrebbe detto Agnelli delle donne e della tattica calcistica? Temo che sarebbe stato d’accordo con Collovati”.

(Grazia)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy