Corona: “Prendo pillole per tutto, anche per fare l’amore. Ecco perché è finita con Asia Argento”

Corona: “Prendo pillole per tutto, anche per fare l’amore. Ecco perché è finita con Asia Argento”

L’ex paparazzo si è raccontato ai microfoni del Corriere della Sera

di DanViti, @DanViti

Nel corso di una lunga intervista concessa ai microfoni del Corriere della Sera, Fabrizio Corona è tornato sulla sua tormentata esperienza: “Porto dentro i segni di una vita piena di arresti, casini, lavoro. Prendo pillole tutto il giorno: per allenarmi, per dormire, per stare in piedi, per fare l’amore… Però il male ha portato anche del bene: la prima vera inchiesta mi ha tolto tutto e ha tolto tanto al mondo del gossip, i giornali hanno chiuso o vanno malissimo. Io mi sono dovuto reinventare, creando un personaggio e andando contro il sistema e l’ho pagata, ma questo mi ha permesso di avere 20 dipendenti, portare lavoro a tante persone, essere un grande imprenditore, mentre chi faceva parte di quel mondo, in primis Lele Mora, è finito. Credo che morirò giovane. O magari farò un’assicurazione sulla vita e mi fingerò morto, da morto credo di valere tantissimo. Nel libro c’è il testamento. Ci sono tre cose fondamentali che lascio, anzi due che lascio e una che non posso lasciare, cioè la mia intelligenza, col mio aspetto e la mia genialità… Per il resto, il mio cuore lo lascio a Belen. L’altra cosa sono i soldi: andranno a mio figlio Carlos Maria, che è molto oculato. Però ho chiesto, come i romani che si mettevano le monete negli occhi per il viaggio dalla vita terrena a ultraterrena, di avere quei 40 o 50 mila euro nella bara”.

Sulla sua sfera sentimentale: “Con Asia Argento è finita perché siamo due anime folli. Non era un contratto, sono solo uno che, in tre secondi, se sente una vibrazione con una donna, ci prova. Dopodiché, so cosa può portare il gossip. Infatti, tutte le trasmissioni ne hanno parlato. Ed è ovvio che le foto del nostro primo appuntamento le ho fatte fare io… La verità è che, adesso, tornerei subito con Belen Rodriguez. Anche se non sarei pronto e scapperei. Ma lei dice che è per riformare la coppia “Al Bano e Romina” più famosa d’Italia, o “Bonnie e Clyde”. Ha ragione, forse. Per strada, la gente ci vede e rimane allibita, perché rappresentiamo qualcosa di unico. E forse noi stessi vediamo in noi quella cosa lì”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy