Caressa: “Critiche per la telecronaca? La rifarei uguale. CR7? Mia moglie ha…”

Caressa: “Critiche per la telecronaca? La rifarei uguale. CR7? Mia moglie ha…”

Le parole del noto telecronista sul commento di Juventus-Atletico Madrid

di Marco, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni del Corriere della Sera, Fabio Caressa ha risposto così alle critiche ricevute sui social network in merito alla sua telecronaca durante Juventus-Atletico Madrid.

L’accusano di aver peccato di enfasi nel Paese dell’enfasi pallonara. Un controsenso, Fabio.
«Tutto già successo. La stagione del triplete ero interista. L’anno scorso, con la Roma in semifinale di Champions, giallorosso. E in una fase sono stato pure milanista».

«Aqui tambien tenemos huevos» si poteva evitare, forse.
«L’incipit me lo scrivo prima, poi lo leggo: all’ inizio è importante non sbagliare. Non lo facevo da anni, ma l’occasione era speciale. Poi, quando la partita inizia, la telecronaca è pura emozione. Il primo, il secondo, il terzo gol. Tutti di Cristiano, che aveva addosso la pressione del fallimento. Un exploit clamoroso, che va raccontato. Tornando indietro, la rifarei uguale. E poi».

 

Poi è arrivato l’innamoramento per CR7. Sua moglie come l’ha presa?
«Del calcio non gliene può fregare di meno. Ci ha riso sopra e ha twittato la mia battuta: chiedo scusa a mia moglie, ma questo CR7 fa innamorare».

Se Benedetta le parlasse di tattica, le si rivolterebbe lo stomaco come a Collovati?
«Uno scivolone clamoroso, ma nella vita si può anche fare una battuta senza essere crocifissi. Detto ciò, sul Mondiale donne Sky punta tanto: sarà una grande sorpresa, vedrete gli ascolti».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy