Canalis: “Ho la personalità di un chihuahua, basta calcio e calciatori. Vieri e Costanza…”

Canalis: “Ho la personalità di un chihuahua, basta calcio e calciatori. Vieri e Costanza…”

L’ex velina si racconta a Fuorigioco

di piffe

Lunga intervista concessa da Elisabetta Canalis a Fuorigioco, inserto de La Gazzetta dello Sport. Tanti gli argomenti trattati, dal rapporto con Bobo Vieri fino ai pregi e difetti e la nuova vita a Los Angeles:

“La mia vita va molto bene, sono presa dalla routine quotidiana, bambini-scuola e sto risistemando la palestra e centro polifunzionale che ho qui a Los Angeles. Ho dei bei ricordi dell’Italia e sono felice quando torno, ma qui ormai c’è una parte consistente della mia vita, aldilà della famiglia”.

FINE AMORE CON VIERI – “Sul piatto della bilancia hanno pesato molto l’invasione della privacy e il fatto di ritrovarmi in un ambiente che mi stava limitando tantissimo la mia libertà, perciò ho preferito rinunciare a tutto, ma ripeto, senza rimpianti. La vita, anche quella professionale, mi ha dato molto di più di quanto mi aspettassi”.

BOBO PAPA’ – “Sono stata contentissima, ma a questo proposito mi piacerebbe dire per la prima volta una cosa: Christian e Costanza sono una coppia con un figlio in arrivo, lei è una mia amica. Non è superato il tempo di tirare fuori questa nostra vecchissima relazione? Lo fanno sempre e non è bello, anche nei confronti di Costanza, che sta aspettando un bambino. Poi è chiaro che la loro felicità mi renda a mia volta felice”.

PREGIO E DIFETTO – Ho la personalità di un chihuahua: invece di ragionare sulle cose abbaio, ma dopo dieci minuti mi passa. Molti restano impressionati dalle mie reazioni, ho un carattere apparentemente forte, in realtà sono una persona che ama i buoni rapporti e non porta rancore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy